Sito Web Design
Se è vero che il successo di un sito web è determinato dall’esperienza degli utenti che lo visitano, questo è ancor più vero quando si tratta di un Sito web turismo.

Per le imprese turistiche, l’esperienza del cliente non inizia quando fa i primi passi sulla sabbia, ma con il primo click, ed è pertanto essenziale che le strutture ricettive controllino con estrema cura ogni singolo aspetto del processo di Web Marketing. Per un albergatore, un ristoratore, un tour operator o un’agenzia viaggi, un buon sito web turistico ormai non è più solo una vetrina statica dove fornire informazioni, ma un luogo dinamico che serve a gestire la propria reputazione online, comunicare con i potenziali clienti e permettere loro di acquistare i propri servizi.

Ma come capire se un sito web turismo funziona?
Innanzitutto monitorandone regolarmente le performance, analizzando, in particolare, il tasso di conversione (quando l’utente effettua la prenotazione). In questa guida troverai alcuni metodi efficaci per attirare più visitatori verso il tuo sito web turismo e migliorarne le prestazioni.

E' ora di rottamare il tuo sito?

Richiedici una consulenza gratuita senza impegno!!!

1) Definisci la tua nicchia

Quando si ha un target molto specifico, è probabile che non sia un pubblico di milioni di persone. Tuttavia, sotto molti aspetti, questo è un vantaggio. Il traffico qualificato si converte più facilmente in clientela; inoltre, ogni contenuto che si crea sarà rilevante per coloro che cercano la tua offerta. Definendo in modo chiaro i tuoi obiettivi e la tua nicchia di riferimento potrai diventare l’esperto della tua zona e prestare molta attenzione ad un pubblico specializzato.
Scegli con cura le parole chiave con cui vuoi essere trovato e ricorda che è più probabile che le ricerche online includano keyword correlate alla location o al servizio, piuttosto che al nome di un brand.

2) Ottimizza il tuo sito web per chi fa le ricerche

La SEO, acronimo di Search Engine Optimization, deve essere fatta per gli utenti che fanno le ricerche più che per i motori di ricerca. Quindi, per aumentare il traffico, è necessario concentrarsi sul fornire una grande user experience.
Questo comporta:

  • un design accattivante;
  • una navigazione semplice.

Ricorda che, quando le persone fanno ripetute visite sul tuo sito web, Google ne deduce che fornisci contenuti utili e di qualità a cui vale la pena dare una spinta nei risultati di ricerca.
Pertanto, mantieni il design semplice, fresco e unico e assicurati che la home page risponda ad alcune domande critiche, tra cui chi sei, di cosa ti occupi e che cosa si può fare sul tuo sito. Considera l’impressione che vuoi dare e il messaggio che vuoi comunicare, senza però sovraccaricare la home page, perché creeresti solo confusione.

3) Rendi il tuo sito web turismo navigabile

Sul web, le persone si spazientiscono facilmente durante la navigazione, e i tempi di caricamento possono influire significativamente sulla conversione dei visitatori in clienti. Controlla quindi che la velocità di caricamento del tuo sito web sia ottimale. Considera inoltre che, quando i potenziali clienti visitano il tuo sito, sono generalmente alla ricerca di informazioni specifiche. Raramente andranno a leggere intere pagine, ma le scorreranno molto rapidamente.
Un sito web turistico ben strutturato, che presenti le informazioni in modo ordinato e organizzato avrà molto più successo di uno che appare caotico e non intuitivo.
Il link per le prenotazioni (Booking Engine) deve essere sempre presente e ben visibile e consentire di prenotare in modo immediato.

4) Crea una Landing page accattivante

Un buon sito web turistico deve essere visivamente attraente, perché le persone non sono spinte a leggere l’intera pagina se non la trovano abbastanza coinvolgente. La landing page è la prima pagina del tuo sito web che un visitatore vede, per questo deve essere abbastanza interessante da trattenere gli utenti sul tuo sito e invogliarli a guardarsi intorno.
Usa una grande immagine inerente alla tua attività. Se, ad esempio, gestisci un centro benessere, potresti utilizzare la foto di una piscina o di una rilassante cascata. Cerca però di trasmettere autenticità evitando le immagini prese da Internet, altrimenti rischi di far sembrare il tuo business fasullo e di perdere la fiducia della clientela.

5) Content Marketing

I contenuti testuali devono essere il più possibile coerenti con le ricerche dei visitatori, facendo attenzione a concentrare le informazioni più importanti nelle prime righe.
La qualità dei contenuti è cruciale; testi scritti male inducono infatti i visitatori ad abbandonare un sito web. I titoli sono molto potenti e possono fare la differenza nell’invogliare a leggere il resto del contenuto. Assicurati di aggiornare spesso il tuo sito con materiale pertinente, fresco e attuale.
È inoltre importante comunicare adeguandosi alle diverse tipologie di turista, distinguendo tra chi è più attento alla sostanza, chi alla cordialità, chi si fa guidare più dall’istinto e chi dalla logica.

6) Seo e Sem

Se la gestione delle campagne pubblicitarie e l’inserimento nei portali temaci è molto importante per un’attività turistica, ancora di più lo è l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e il Search Engine Marketing (SEM). Gli utenti tendono infatti ad affidarsi molto di più ai motori di ricerca che non alle pubblicità; nel settore turistico, dove gli utenti utilizzano per le loro ricerche parole chiave particolarmente specifiche, questo fenomeno è ancor più marcato. Le campagne di ottimizzazione dei motori di ricerca (organica e non) possono avere un enorme impatto sul successo del tuo sito e non dovrebbero quindi essere ignorate.

7) Blog

Il Blog è una parte fondamentale di una buona strategia di web marketing. Un blog turistico ben gestito e con contenuti interessanti contribuirà a portare traffico sul tuo sito, aiutando i visitatori a trovarti nella rete grazie ai social media, e migliorerà il posizionamento sui motori di ricerca. Più traffico si traduce anche in più vendite.
Metti in evidenza un paio di articoli sulla home page del tuo sito e aggiorna con contenuti freschi su base settimanale per migliorare il ranking. Realizzare una serie di articoli ti aiuterà a essere più visibile e a essere visto come un’autorità all’interno del tuo settore, oltre che a costruire fiducia.

Conclusioni
Anche se ogni attività all’interno del settore turistico può avere esigenze leggermente diverse, adottando i consigli sopra elencati sarai in grado di aumentare il traffico qualificato verso il tuo sito web, invogliando, di conseguenza, i visitatori a preferire i tuoi servizi.

Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Linkedin e ricordati di seguirci anche sulla nostra fanpage di Facebook.